Home Marketing in officina Come si perdono soldi in Officina!

Come si perdono soldi in Officina!

di Vittorio Jonesti

Lo scorso anno mi sono trovato a guardare un bilancio di un’Officina. Subito notai una cosa strana: c’erano due picchi, ad aprile e a novembre.

ORGANIZZAZIONE

Alla mia richiesta di spiegazioni di quei due picchi anomali mi veniva risposto con un “non lo so”. Pensandoci un minuto mi venne in mente che in quei due periodi dell’anno ci sono il cambio gomme stagionale. Trovata la causa dei due picchi ho visualizzato nella mia mente un’Officina super indaffarata per il cambio gomme, tipo, hai presente ai box di F1 quando fanno un pit-stop? Ecco una cosa del genere!

Poi come al solito mi metto ad analizzare cosa succede realmente in un’Officina in questi due periodi dell’anno.

Come si perdono soldi in Officina

Ed il risultato è che succede il disastro assoluto!

Sia dal punto di vista dell’organizzazione sia dal punto di vista economico. Si, perché, se la cosa non viene gestita con la giusta attenzione, ti ritrovi a lavorare tantissimo, ma a rimanere con un pugno di mosche in mano. Ora sono certo che ci sarà qualcuno che si è organizzato e fa i soldi in questi due periodi dell’anno, e devo dirti che se è così per te, questo post non è rivolto a te. Mi congratulo se sei riuscito a fare questo, e ti prego di fermarti qui e non leggere oltre, visto che sei così bravo e di certo non avrai bisogno di aiuto…

Ma se non sei tra questi fortunatissimi (e io non ne conosco nemmeno uno, chissà perché???), ti consiglio di continuare a leggere…
Il mio intento è quello di farti capire che se si pensa di fare i soldi in questi due momenti particolari dell’anno e ci si ferma a fare due conti, vedrai che così non è. E questa mia affermazione è supportata dai fatti, visto che nelle varie occasioni che ho avuto di parlare di questa questione e fatto fare i conti all’interessato, è venuto fuori che se fa pari è già tanto.

Si, perché tu vedi girare tanti soldi, magari vendi anche qualche treno di gomme, ma alla fine dei conti non ti rimane tanto neppure con quelle vendite (siamo onesti, non è che ci sia molto margine per le Officine nelle gomme, dai… se poi ti piace raccontarla, bene, ma che un’Officina faccia i soldi con le gomme mi risulta difficile da accettare)

E sai perché non ti resta molto?

Perché questa non è l’attività principale della tua Officina. Le Officine non sono nate per cambiare le gomme. Altrimenti non esisterebbero i Gommisti, no?

E’ stata una necessità a portare il cambio gomme stagionale all’interno delle Officine. Si perché ci si è trovati un parco circolante che nel giro di pochi giorni, per legge, doveva cambiare le gomme…e all’inizio i primi arrivati hanno anche fatto anche bei fatturati con utili! Ma poi una volta che tutti si sono messi a cambiare gomme e per portarsi a casa i clienti si è cominciato ad abbassare i prezzi. E come ho scritto in altri articoli questa è la morte per qualsiasi attività. Ma torniamo al quadro del cambio gomme.

COSA FARE?

Dicevo, la necessità di cambiare tante gomme in un periodo ristretto ha creato questa “moda” che “cambio anch’io gomme e così prendo soldi”!

Invece se non lo fai correttamente non prendi un beato ca…!

Inoltre rischi anche di rimetterci, questa è la dura realtà. Si, perché hai mai calcolato il tempo e i costi che hai per fare un cambio gomme? E non dico il solo tempo materiale dello smontaggio e rimontaggio gomme; intendo la somma di tutti i tempi! Proviamo a farlo assieme:

  • presa appuntamento (3 minuti)
  • accettazione (da 5 a 8 minuti)
  • montaggio protezioni per non sporcare gli interni (3 minuti)
  • portare l’auto sul posto di lavoro ( 3 minuti)
  • smontaggio e rimontaggio gomme ( dai 40 a 60 minuti)
  • prova dell’auto (dai 5 ai 10 minuti)
  • chiusura scheda e fatturazione ( da 8 a 10 minuti)
  • stoccaggio delle gomme cambiate [dove si fa] ( da 6 a 8 minuti)
  • consegna dell’auto al cliente ( da 2 a 5 minuti)

Totale minimo 75 minuti, massimo 110 minuti. Mettici la tua tariffa oraria e fatti i conti…

Non pretendo che i calcoli siano perfetti, vanno chiaramente rivisti caso per caso, ma non penso di essere molto lontano dalla realtà. Per di più ci sono i costi di materiale (materiali di protezione degli interni, contrappesi, prodotti chimici, valvole, sacchi gomme, corrente elettrica ecc.), e ammortamento dei macchinari ( smonta gomme, equilibratrice, manometri, tester per sensori, ponti sollevatori, ecc.). Se poi metti anche in conto lo spazio per stoccare le gomme, che comunque ha un costo, riesci a fare un totale vero, reale, su cosa ti costa questa attività.

Ora, per quello che vedo in giro, i prezzi dei cambi gomme a mio avviso non pagano assolutamente tutte le spese. Sia inteso che non sto dicendo che non devi più fare il cambio gomme! Devi farlo però con cognizione di causa. Devi insomma farlo al limite della perdita, devi cioè essere consapevole di tutti i costi e fare il calcolo di quando ti conviene farlo e quando no. Non necessariamente devi farci un guadagno, se ci riesci meglio, per carità, ma se arrivi a fare un pari va bene lo stesso, a patto che tu lo sappia e veda questo tipo di attività come un’opportunità.

Solo ed esclusivamente in questo caso puoi continuare a farlo. Altrimenti non avrebbe senso. E perché devi farlo anche se non ci guadagni? Ti starai chiedendo? Lo devi fare perché è un sistema che ti permette di tenere all’interno della tua Officina un cliente che, altrimenti, non verrebbe, a maggior ragione se è un nuovo cliente (perché acquisire un nuovo cliente ha sempre un costo, ricordalo! Guarda il video dove parlo proprio di questo argomento)

E questa è un’opportunità che non puoi farti sfuggire.

Perché se ci dedichi il giusto tempo su un tot di auto puoi vendere la tua “attività”, nel senso che puoi vendergli il tuo lavoro vero, quello di Officina, dove puoi avere margini, dove vendi bene la tua manodopera, che, come ricordo sempre, è quello che tu produci! Se quando tu hai l’auto davanti, o mentre fai il cambio gomme, hai la possibilità di vedere se ci sono altri lavori da fare (freni, cuffie, perdite, ecc.) e proporre al cliente questi lavori che sono la tua specializzazione è dove puoi veramente prenderci dei soldi. Invece cosa vedo?

Vedo solo Officine che, in quel periodo, fanno solo cambi gomme all’impazzata, pensando che essendo pieni di lavoro, ci saranno anche grossi guadagni, salvo poi non dedicare tempo a vedere altre opportunità di guadagno vere e proprie dell’Officina. E perché succede questo?? Perché non hanno neanche tempo per andare a pisciare, figuriamoci poi se c’è il tempo per fare due conti e vedere quanto resta in tasca al titolare.

A volte si hanno delle possibilità sotto il naso e si ignorano, lamentandosi magari dopo un mese di avere l’Officina vuota.

Perciò tu che sei arrivato fino a qui a leggere, visto che mancano un paio di settimane all’inizio del cambio gomme, prova a prenderti 10 minuti e metti giù a tavolino, fatti due conti quando ti conviene o meno fare il cambio gomme e pianificati gli appuntamenti in modo tale da fare solo quelli più convenienti e per avere il tempo di portare a casa altro lavoro per la tua Officina.

Se ti va condividi nel Gruppo Officina Efficiente come hai fatto, quali difficoltà hai trovato e quali soluzioni hai adottato che ti hanno portato vantaggi. Se hai domande a cui ritieni io possa darti una mano, scrivimi pure nel Gruppo Officina Efficiente e per quello che posso ti risponderò aiutandoti a trovare la miglior soluzione per la tua Officina.

Buon Lavoro Meccanici!

Vuoi rimanere aggiornato su Come si perdono soldi in Officina!?

compila il modulo qui sotto!

Articoli che ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.